Raido

Benvenuti, Entra

Produttori

Entra nel sito della Comunità militante raido Seguici su facebookSfoglia il nostro catalogo

Federico II legislatore

Federico II legislatore

Autore: Renato Russo

Anno: 2012

Pagine: 56

Maggiori dettagli


6,00 € tasse incl.

Disponibile in più di 7 giorni

Autore: Renato Russo

Anno: 2012

Pagine: 56

Il libro:

Delle molteplici sfaccettature prismatiche del suo proteiforme carattere, tratteremo quella relativa alla identificazione di Federico II come statista, politico e legislatore. Va detto subito che Federico, al contrario della stragrande maggioranza dei sovrani del suo tempo, non aveva velleità guerresche, non aveva l’animus pugnandi, e se affrontò i suoi nemici su numerosi campi di battaglia, lo fece perché vi fu costretto, mentre la sua grande ambizione restò sempre quella di creare e di organizzare un grande impero per il quale si rendeva necessaria una stabilità organizzativa da conseguire mediante un’accorta azione organizzativa e legislativa.

Che abbia prodotto una intensa attività legislativa, non c’è dubbio, come è indiscutibile che abbia svolto questa attività prevalentemente in Puglia, dove il sovrano trovò serenità di spirito, disponibilità ambientale e ispirazione adeguata.

Federico II fra gli uomini della sua Magna Curia, frontone dell'Università di Napoli.

Il dubbio semmai verte sulla qualità della sua azione e del suo ruolo come legislatore: secondo alcuni sarebbe stato il fondatore del primo stato moderno e laico, forgiato dalla sua volontà e dalla sua intelligenza; secondo altri sarebbe stato solo un uomo di potere, e il modello di stato da lui elaborato, delineerebbe invece i contorni di uno stato di polizia, vessatorio e prevaricatore.

Personalmente non esprimerò giudizi aprioristici, ma seguendo lo schema della mia indagine cronachistica, ripercorrerò, attraverso schematizzazioni riepilogative per sintesi cronologizzate, le principali tappe dell’exursus normativo federiciano.

Cerca

Carrello  

Nessun prodotto

Totale 0,00 €

Check out

Raido