Meno cultura, più KULTUR ⋅ Il Dispaccio

“[…] la visione del mondo può esser più precisa in un uomo senza particolare istruzione che non in uno scrittore, nel soldato, nell’appartenente ad un ceppo aristocratico e nel contadino fedele alla terra che non nell’intellettuale borghese, nel “professore” o nel giornalista) (Julius Evola, Gli uomini e le rovine) Togliere la ‘cultura’ Come sempre accaduto,…