Le ultime novità su Patreon

I podcast pubblicati sul nostro canale Patreon sono in continuo aggiornamento: ogni settimana una nuova conferenza! Abbiamo scelto i podcast, anziché i video, per dare la possibilità ai nostri amici e sostenitori, in un periodo in cui i nostri occhi sono sempre attaccati ad uno schermo, di ascoltare parole di rivoluzione anche mentre si fa…

RAIDO SU PATREON: Scopri di più!

…SIAMO ARRIVATI SU PATREON! Da oggi, una freccia si aggiunge all’arco della nostra lotta. Raido sbarca su Patreon. Non conosci Patreon? È una piattaforma web dove, grazie al tuo supporto, potrai fruire di tanto del materiale politico e culturale che ha avuto la luce nei 25 anni di attività di Raido! Podcast delle conferenze, articoli,…

RAIDO SBARCA SU PATREON!

. Conosci Patreon? È una piattaforma web dove potrai seguire e sostenere Raido! La quarantena ci separa dalla sede di Via Scirè? E allora noi portiamo la sede dentro le nostre case, dentro la tua casa!  Stiamo preparando tanti contenuti esclusivi per te e per tutti quelli che sceglieranno di sostenerci su Patreon Dai podcast…

CONTRO COVID-19 E TUTTI I “VIRUS” DELLA MODERNITÀ, SOSTIENI RAIDO!

Extraparlamentari, autofinanziati, liberi. La Comunità Militante Raido dal 1995 cammina sulle gambe dei suoi militanti e degli amici e camerati che la supportano. La nostra scuola è sempre stata quella dell’economia legionaria. Senza partiti né padroni alle spalle, la fonte di sostentamento della nostra attività militante è la libreria di Via Scirè, che in queste settimane…

Coronavirus, la Casta siamo (sempre) noi – Il Dispaccio Speciale

Come numero speciale de “Il Dispaccio”, pubblichiamo un articolo a molti ben noto, oggi straordinariamente ‘profetico’ e attuale, tratto dalla Rivista “Raido”, n. 35, a cura della Comunità Militante Raido LA CASTA SIAMO NOI Quando il popolo è vittima di se stesso A sentirli parlare in tv, i nostri politici sembrerebbero uno meglio dell’altro. Uno più dell’altro impegnato…

La Trap-pola della musica moderna – Il Dispaccio

«Noi c’eravamo messi in marcia senza rimuginare in precedenza problemi, senza scervellarci notti intere su punti programmatici, senza accese discussioni durate ore e ore, senza profonde riflessioni filosofiche, senza riunioni di gruppo, ecc… Proprio perché avevamo lasciato da parte tutto questo, l’unica possibilità di manifestare il nostro stato interiore era il canto, e cantavamo quei…